venerdì 22 dicembre 2017

DI NUOVO HAIKU PER FAVORE

1.  Fu caput mundi
     Roma. Crollò in un anno.
     Ombra l'accoglie.


2.  Epaminonda
     nascose i Teucri al sole:
     volo di frecce.



3.  Ascende il sole,
     sgorga il paesaggio all'occhio
     dove mi affaccio.


4.  Occhio ceruleo
     copre la curva fronte.
     Stampo di cielo.


5.  Vagisce il neonato;
     rantola il moribondo.
     dura un attimo.


6.  Lui baciò lei
     mentre pensava un'altra.
     Gelide labbra.


7.  Sogno precoce:
     l'abat jour è rimasto
     sempre acceso.


8.  Sogno tardivo:
     prime luci dell'alba.
     Gli morì in cuore.


9.  Soffiava il vento
     zigzagando tra i prati
     violentemente.


     Strappava fiori
     come un bimbo malvagio.
     Vuoti rimasti


     dondolavano
     steli recisi e muti
     senza altra vita.


10. Donna lontana
      fervida la preghiera.
      Cuore assente.


11. Sonno interrotto,
      incubi deliranti.
     Tace la mente.


12. Pioggia notturna,
      flagellate imposte
      crudo livore.


13. Pegaso vola
      cavalcando la luna,
      riporta indietro


      animale focoso
      la ragione di Orlando
      a volo lento.


*****

Maximiliansau, Natale 2017

Omaggio natalizio dedicato a tutti i miei amici vicini e lontani; che possiate tutti in queste feste avere ogni bene, quello che nel profondo del vostro cuore, magari anche sottovoce, vi augurate. Non farò nomi, sappiate che siete tutti nel mio cuore.
VINCENZO





28 commenti:

  1. Ma che belli! Tutti quanti ma il 9 è eccelso.
    Grazie infinite per gli auguri. A te, spero che arrivi un bastimento di voglia vivere e divertirti come fai ora. Che non ti manchi mai! Ci guadagnamo tutti quanti!
    😚😚😚😚😚😚😚😚

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io campo perché ciò voja de campà, sta tranquilla. A me finora nun m'ammazza nisuno. Me guardo tutte le portate una per una e poi magno la metà der dovuto perché nun vojo famme venì er mardepanza. Tu penza a la taja 54 del deretano tuo. cerca de nun falla diventà der 58.
      ER 9 è eccelso? IO SO ECCERSO (ma che vor dì?)
      AUGURONISSIMI

      Elimina
    2. Vincenzo..... mi è venuta una rispostaccia ma da buona befana mi trattengo.
      Ciaooooooo

      Elimina
    3. T'era venuta su na rispostaccia.....e so puro quale, ma io me so tenuto de riserva na pernacchiona de quelle bone tutta petté....oddio....me sta pe scappà Patrì.....prrr...te devo da lassà....prrrrr...prrrrrr...rrr.... oddio Patrì....prrrrr...me sta...prrrrrr...opio pe sortere....uh mamma...........prrrrrrrrrr....rrr....chiudo sinnò nun ce la fo a tenella.....tanti...prrr....auguri Patrì....
      prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr....ce risentimo......prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  2. Sì, gradevolezza di luce sparsa.
    Per degli haiku alternativi.
    Ciao^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa è una bella espressione, la prima riga intendo.
      Aho, mi sono cominciati a piacere sti haiku. proprio proprio.
      Ciao e di nuovo auguri.

      Elimina
  3. Ma grazie Vincenzo per questi auguri che contraccambio di cuore per te e tutta la tua famiglia e complimenti per i versi che ci hai offerto.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Buon Natale Vincenzo! Semplicemente...Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente...grazie e buon Natale a te ed ai tuoi cari.
      Ciao Pia.

      Elimina
  5. Bellissimi versi grazie per gli auguri che contraccaqmbio di cuore ...giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i tuoi apprezzamenti Giusi e di nuovo auguri.

      Elimina
  6. Buone feste, Vincenzo. Saluto i tuoi versi e te con un grande abbraccio. 🤗

    RispondiElimina
  7. Mi aspettavo haiku sul Natale, l'albero, i parenti noiosi, le pecore del presepe che non stanno in piedi...
    Però anche questi haiku sono belli!
    Buone feste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Natale ed il presepio mi lasciano un po' freddino, per questo non me ne hanno ispirato nemmeno uno. Perdonami.
      Tantissimi auguri.

      Elimina
  8. Auguro a te, a tua moglie, alla tua famiglia, alle persone che ami un sereno e felicissimo Natale e di passare alla grande queste feste!!! Bellissimi gli haiku , su tutti se posso esprimere una preferenza il 5, 6,8 e 10. Sei davvero in gamba, ancora tantissimi auguri Vincenzo!

    Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Persomali stavolta te li faccio anch'io i miei più sentiti auguri te ed ai tuoi cari. In questo mondo di schifezze una boccata di aria pura riesc a respirarla solamente leggendo le tue poesie, tutte belle e qua e là, ma molto spesso, addirittura sublimi.
      Concordo con le tue prescelte.
      Buonissime feste, Daniele.

      Elimina
  9. A sor Vince' psso per darte i miei piu' sinceri auguri a te e famja tua e a tutte 'ste belle persone che te seguono
    A Vince' anche io ciò sto mister T che me rompe i cojoni, ma tra 'na caduta e 'na rialzata se va avanti...
    Te saluto Vince' con tutto er core me te raccomando magna anca da parte mia
    Sora Fiore'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A sora Fiorè, tu sei pure na bella perzona che me segui, perché io lo so che tu me legghi, puro se nun comenti.
      Io nemmeno ce vojo più penzà a sto mister T come l'hai chiamato tu, perché nun cellò ma sto stronzo po sempre venì a rompe li cojoni quanno meno te l'aspetti. Er mejo che posso facce è nun penzacce propio e de mannallo affanculo.
      Cercherò de magnà senza abbuffamme che poi de notte riempio casa de scoregge...
      Tanti auguri Fiorella, è bello quando si può fanculare il mondo.

      Elimina
    2. 'A Vince' caro, me son proprio scrolla' de dosso 'na vagonata de' monnezza che me cercava de imbratarme li vestiti e lo core mio.
      Ora sto mejo senza sto fardello
      E de amicizie de core ne ho molte de piu'
      Tutte personcine con voce grossa ma de core pulito
      Me son proprio divertita a pensa' che li sorci rimanno sempre sorci
      Anche se vojono sembra' ermellini
      Ma come se dice la puzza de fogna la se sente sempre
      Sta in campana Vince' caro, e se te senti che nu' sorcio te se avvicina daje sotto alle artiglierie pesanti...inzomma daje sotto a scoregge e rutti in faccia
      Che a ste degne persone non meritano che ritorna' da dove son uscite.
      Sora Fiore' che te vole bbene
      Scusa la mia scurrilità ma quando ce vo ce vo.

      Elimina
    3. Certo che da una nata a Torino da genitori veneti e parlando molto il veneziano e poco bene l'italiano mettermi a parlare il romanesco ci vuole anche un pizzico di faccia tosta!
      Ho passato l'esame o devo presentarmi a settembre?
      Ciao Vince'

      Elimina
    4. Li sorci e le sorcone arriveranno tutte a fasse vede verso maggio -dicheno- quanno che certi culi se dovranno sgrullà deppiù e certe facce de merda ce faranno risate a 64 denti, e quarcheduno aricomincerà a riccontà cazzate e affà elemosine, che poi arivonno indietro, li mortacci loro. Mo ce stanno a fa du cojoni così co l'itagliani che vanno in montagna e che spenneno deppiù e che inzomma cianno li sordi e che in media -sempre sta media der cazzo- spenneno 300 euri a capoccia, lira più lira meno. Me domanno ma sta gentaccia se penza che noi propio stronzi semo? Che ciavemo l'occhi infoderati de prisciutto, che nun li vedemo li morti de fame a centinara a la menza communale, che nun ce l'avemo la televisione pe vedé quanta gente dorme pe strada o ne la machina sua come barboni, perché nun cià na lira.
      Io vengo giù a votà stavorta perché ce la voio mette da solo drento ar bidone la scheda mia e nun famme fregà da sti fiji de na mignottona.
      Nun te scusà commé pe la scurrilità, perché io ce magno e ce bevo drento a la merda de la politica der cazzo, Fiorè.

      Elimina
    5. Allora sei torinese, boja faus, e li genitori tua so veneti e tu parli quasi sempre in vinizian ostrega, e te manca la parola in italiano? Hai mischiato un po' de romanesco e de napoletano (lo core mio a Roma se dice er core mio de me), però nun ce devi da tornà a settembre, te famo passà te famo. Ciao Fiorè e buon Natale a la faccia de sti fiji de na gran miggnottona.

      Elimina
  10. Auguri a te, fervido scrittore.
    :)

    RispondiElimina
  11. Ti preferisco nel vecchio modo. Buon Natale Enzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche volta bisogna saggiare nuovi terreni. Sai cosa mi piace di più? Il riuscire a dominare la crudeltà del modulo 5-7-5 che è come la museruola ad un cane selvaggio e senza padrone. Volevo vedere se ci sarei riuscito, come il cubismo, l'impressionismo astratto et similia. Un pittore deve provare tutto, anche quello che non gli piace. Non è mia è di Picasso. Un poeta altrettanto: non puoi dire questo stile non mi è congeniale, ma tutti puoi soggiocare se vuoi che ti considerino un poeta e questa è mia.
      Tantissimi auguri Mariella a te ed a tuo marito.

      Elimina