lunedì 13 marzo 2017

VERA AMICIZIA


Conserva il dono della fedeltà
nell'amicizia, tu che hai avuto la sorte
di scoprirlo incastrato tra le pietre
che lastricano il selciato
della tua freschissima anima.

Lo hai sradicato pian piano
dai sassi che lo serravano tra loro,
ferendoti le giovani dita
rovinando le tue unghie ben laccate,
ma ne valeva la pena.

Niente è più importante di questo
dono, niente è più prezioso.
Ma il difficile ti sta adesso davanti:
scegli di dividerlo solo con coloro
che come te han lacerato
le pelli delle dita e incrinato le unghie,

coloro che possano mettere accanto
alla tua la loro pietra ben levigata,
e poi l'amore per la verità,
e che possano prometterti
quella sincerità che tu sai offrire
guardandoti dritto negli occhi.


***
Maximiliansau, 5 marzo 2017




19 commenti:

  1. A Vince', questa tua poesia cade a "fagiolo", sempre creduto all'amicizia tanto da che alla fine, certe persono mia hanno presa per i fondelli in un modo spietato e cattivo.
    Ma la cretina, io, alla fine, poco poco si stufa e l'amizia di alcune persone viene cancellata con un colpo di cancellino sulla lavagna dell'ipocrisia.
    Ciao Vince' sempre in gamba eh!
    Io un po' meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A credere nell'Amicizia, come faccio io, si corre spesso questo rischio. Si deve essere preparati ad una sconfitta per poter gioire di una vittoria. Il pareggio non esiste, se non nel fatto che ciò che si riceve -nel caso di una vera Amicizia- è pari a ciò che si dona.
      Ciao Fiorè, e tiene su la tu cabeza, siempre.

      Elimina
  2. Chapeau! Hai saputo cogliere, tramite le 'istantanee' che proponi, la parte più recondita di un sentimento, senza cadere nella banalità (cosa difficilissima!). Allora, sottopongono a te e ai tuoi lettori un quesito: nella sigla AAA (quella degli annunci, per intenderci), le prime due A potrebbero stare per Amicizia e Amore. E la terza???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del bel complimento che mi fai: io detesto la banalità. Per ciò che concerne il tuo quesito sono indeciso, e pertanto lascio a te la scelta, tra Attenzione, Accettazione e Abnegazione.

      Elimina
  3. Spesso mi sono illusa di averla trovata, l'amicizia, poi si è rivelata superficiale e l'ho accettata con riserva ma non me ne dolgo più di tanto perchè sono giunta alla conclusione che ognuno è un mondo a sè.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora? Io non sono tuo amico?
      Non pensavlo, altvimenti ti movdo sul collo.
      VIN

      Elimina
  4. In queste tue parole riscopro qualcosa di me.
    Ciao Vincenzo. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non possso che rallegrarmene, sorellina di Maria.
      Ciao.

      Elimina
  5. Eì con l'esperienza e con l'intuito che piano piano si iniziano a riconoscere quelli che come noi hanno le dita lacerate. E' difficile ma quando si trova la vera amicizia, si ha davvero non solo un appoggio nei momenti difficili per sempre ma anche una persona con cui vivere momenti di serenità e gioia particolari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è sempre stata una vera gioia, un giorno di festa, costatare di avere incontrato la "vera" Amicizia. Che poi quasi sempre riconosci l'amico o l'amica nei momenti tristi, in cui gli altri prendono le distanze da te. Allora scoprire quelle presenze accanto a te ti permettono di "vivere momenti di serenità e gioia particolari".

      Elimina
  6. Risposte
    1. Le tue parole lo sono altrettanto. Grazie.

      Elimina
  7. La poesia è davvero speciale. Ricca e generosa.
    Mi ci sono ritrovata. Soprattutto nella cura che bisogna avere nel conservare quella che ci preme. Negli sbagli, che facciamo e faremo sempre quando consideriamo "giuste" persone che poi non lo sono. A volte l'errore è tutto nostro: carichiamo di nostre attese l'altra persona, non ricordando che è comunque diversa da noi. Imperfetta, come noi. Per cui non cerchiamo un nostro clone, cerchiamo qualcuno che ci completi. Se siamo abbastanza fortunati dal trovarlo poi, teniamocelo stretto.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si parla di feeling immediato con un altra persona si intende quello che hai detto tu: si tratta di qualcuno che ci completa, non un nostro clone. L'ultima tua frase poi era implicita nei miei ultimi versi.
      Sarei Renzi 2.0 se dicessi che pensavo a qualcuno di preciso, vero? Non sono renziano come ben sai, ma pensavo a una persona particolare, campana di nascita e....polentona di adozione.
      Tutto OK?

      Elimina
    2. Mi pare di conoscere questa tua amica...
      Insomma Vince, si va avanti.

      Elimina
    3. Effettivamente sono convinto che tu la conosca.
      Mi fa piacere che tiri avanti. Va bene anche così.

      Elimina
  8. Risposte
    1. Quando è vera è la cosa più bella che c'è e la più duratura.

      Elimina
  9. belle parole...appunto, parole!

    RispondiElimina