domenica 4 febbraio 2018

4 FEBBRAIO E NON DICO QUANTI SONO

Cominciamo col chiarire un concetto, bella mia: non devi fare confusione tra innamoramento e amore.
L'innamoramento è prologo della passione: dura un attimo, oppure due ma dopo 'sti due attimi tu sei innamorato e non vedi l'ora di fare quella cosa là. E non fare quella faccia.
Che poi quella cosa là ai tempi nostri fosse un tabù non è stata colpa mia e nemmeno tua. Oggi se ne sbattono le chiappe della verginità, anzi, se ne vergognano e se una ragazza arrivasse intatta a 16 anni andrebbe in crisi, perché tutti la scanserebbero. In quei tempi là invece era una cosa da conservare con l'anima tra i denti.
Quindi la passione era sempre fuori dalla porta o dentro le scarpe, tenuta ben nascosta.
Poi finalmente è arrivato il momento di consacrarsi l'uno all'altra, ma ci siamo accorti che eravamo già sposati.
Quanto è durata la passione? Un sacco di tempo, e ogni tanto rifaceva capolino, quando forse nemmeno te l'aspettavi più.
Tatà! Son qua!
Ma col passare delle stagioni, tra un bamboccio nato e un altro, io e te ci siamo resi conto che di questa passione era rimasto l'Amore. Come avrai capito anche tu, malgrado le tue smorfie, l'Amore o c'è oppure non arriva mai. A casa nostra è arrivato tanto tempo fa e non se ne è andato più via.
Oggi che entri nella schiera degli ******enni -guai scriverlo, guai pronunciarlo per intero- ti accorgi che noi diversamente ragazzi non puzziamo e non abbiamo i vermi. Visto? Che ti dicevo? Si sta bene quassù, si vedono le stronzate altrui con altri occhi.
Ieri sera con quasi la famiglia al completo -mancavano Ivan e Sofia, Mauro e Cristina, Enrico, Daniela e figlie, ma eravamo ugualmente un battaglione di casinisti e meno male che eravamo a cena dal Greco, e i greci sono proprio come noi- io mi sono detto che abbiamo messo su proprio una bella famiglia, dove nessuno, ma proprio nessuno è brutto e stupido, magari scelleratamente facilone, ci capiamo io e te, ma brutti no, li abbiamo lasciati agli altri e cattivi nemmeno. Magari troppo buoni, ma noi non siamo politicanti e non vogliamo fregare nessuno.
Vieni qua bellezza e non ti lamentare troppo.
Cosa io ti auguro lo sai, lo hai capito da un pezzo e non voglio ripetere, sai come sono.
Mantieniti così come sei con tutti i tuoi difetti ed io manterrò i miei, perché è più comodo.
Un pacco grosso di questi giorni, signora Iacoponi.

*************








30 commenti:

  1. Oh, sono la prima!
    Tantissimi aguri per il vostro Xesimo anniversario e complimenti a tua moglie che ancora ti sopporta, magistro ;-)
    Baci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è il nostro anniversario (il 55° arriverà il 5.5 vedi tu quanti cinque) ma il compleanno suo di lei, per questo non si dice....
      Sarà merito suo a farlo oppure merito mio a mettermi in condizione di riceverlo?
      Che ne dici, Lucrezia?

      Elimina
  2. Ma tantissimi auguri Signora Iacoponi, Anna Maria per me santa in terra a sopportare cotanto marito! :D)
    Bacio!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Codesti mariti bisogna meritarseli!!!
      :D))

      Elimina
  3. Tanti auguri, signora Iacoponi! Con un marito come il suo sarà facile restare giovani. O forse lui è allegro perchè ha per moglie una donna come lei ma... che importa saperlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa mi è piaciuta.
      Se non è zuppa è pan bagnato...ma perché approfondire? Va bene tutto.
      Felice entrata, Sari, ben arrivata.

      Elimina
  4. Auguri Vincenzo ed Annamaria! 😍

    RispondiElimina
  5. Ecco che piango, mannaggia a te. Tanti auguri Annamaria, hai un anno in più della mia mamma ma sarai bellissima dentro e fuori quanto lei❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mannaggia a te era per Enzo che usa le parole come vuole. A momenti sembrano chiodi sparati da una sparachiodi e altre volte sono vere e proprie gemme. Gli si perdona tutto e lo sa😉

      Elimina
    2. Prima: sarà che io la rivedo sempre come l'ho vista quando l'ho adocchiata la prima volta, appena 58 anni fa, ma con qualche ciuffetto un po' sbiadito in goppa, qualche ruga sul collo e sul musetto, ma lei, la sua espressione dolce l'ha mantenuta sempre e quindi anche la sua bellezza, dentro e fuori. Come tua mamma dici? Sei fortunata, Mariella.
      Seconda: l'avevo capita che era diretta a me. Io dico tutte le cose che mi vengono su, come mi vangono su. S sono martellate sugli alluci o rose odorose. Non me ne accorgo mai io, solo gli altri, quelle persone cui le mie parole sono dirette. Vedo facce strane, ma la verità come tu ben sai non fa mai veramente male.
      Hai ragione, lo so; l'ho scoperto da piccolo e qualche volta me ne approfittavo...forse ancora adesso...

      Elimina
  6. Auguri a tua moglie e complimenti per la vostra meravigliosa unione.

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia, Vincenzo. Tanti cari auguri: vorrei arrivare dove siete arrivati voi senza mai smettere di amarvi.😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le caratteristiche naturali le hai tutte. Insisti Marina, che tutto e tutti conquisti.

      Elimina
  8. Risposte
    1. Mi piacciono assai quei cuoricini in orbita che sembrano rincorrersi vicendevolmente.

      Elimina
  9. Un post struggente e romantico per degli auguri dolcissimi. Spero che tua moglie abbia letto il post. Mi unisco anch'io come gli altri agli auguri a tua moglie, auguri che faccio di cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Daniele per i tuoi auguri e per le parole che hai usato. Sì, Anna Maria ha letto il post, gliel'ho fatto leggere io e lei non ha detto una parola, segno che le era piaciuto.

      Elimina
  10. L'impressione è che la tua sia una splendida famiglia. Mi piace pensare al casino fatto dal Greco, alla soddisfazione di ritrovarsi tutti attorno a una tavola, alle generazioni che si guardano e dialogano e a voi due felici.
    Auguri alla tua signorina, che ami come il primo giorno.
    E' bello leggerti. :)

    P. S. Cominciamo la nostra intervista. Ti scrivo email

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si litiga anche da noi, con gran furore, ma senza cattiveria. Vivacizza la vita e la rende meno monotona.
      Dal greco iniziato piano poi ognuno ha preteso qualcosa di diverso -e mica siamo tedeschi noi- e quando ognuno aveva ben pappato sono arrivate due splendide torte con un vino francese che adoro Château Phélan Ségur cru Saint-Estèphe!
      Ci vado matto. Annata 2009, splendida.
      Forse è stato quello, ma nessuno di noi si sbronza: ce lo gustiamo, massimo due bicchieri noi uomini; le donne guardano.

      PS. Non ti manderò in bianco. Guarda che io dico quel che penso. Amica avvisata amica salvata.
      Ciao Luana.

      Elimina
  11. Affettuosissimi auguri! Un abbraccio speciale di solidarietà ad Anna Maria. :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie degli auguri. Anna Maria ringrazia della solidarietà.
      Io mi sento taaaaanto solidale con tuo marito :D :D :D

      Elimina
    2. Non per niente si chiama come te! ahahahahah Ciao!

      Elimina
    3. Vedi tu quante cose ci accomunano in questo mondo tempestoso e pieno di sorprese?
      Ciao Orné.

      Elimina
  12. Non le potevi dire cose più belle, perché queste che hai scritto sono profondamente vere e "terrene".

    p.s.: passa da me e troverai una prima parte di sorpresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho detto solo la verità, che conosco assai bene.
      Basta smetterla per un attimo di fare il primo della classe, di dare a Cesara (non è un errore di battuta) quel che è di Cesara, e di ammettere che senza di lei sto male in tutti i sensi...e le parole vengono giù come avrebbero sempre dovuto venire. Finora me la sono sempre cavata con le battute, alcune micidiali altre sforzate, ma la verità è quella che ho detto: senza di lei chi lo sa che....e cambio discorso.

      ps: adoro le sorprese. Arrivo.

      Elimina
  13. Tantissimi auguri a tua moglie :)
    Bellissimo questo post, una dichiarazione d'Amore!
    Um abbraccio a tutti voi Vincenzo

    RispondiElimina