martedì 28 febbraio 2017

LA LIBERTÀ NON É UN BAVAGLIO

Oggi un gruppo di blogger si ribella al bavaglio. 
Noi blogger non mettiamo alcun bavaglio con la scusa e il pretesto di combattere fake news e insulti nel web.
Un governicchio posticcio, cattiva imitazione del precedente voluto dagli sternuti senili di un presidente da operetta e sotto la guida di un cazzaro, pretende che noi blogger si diventi vassalli di un potere che nessuno più riconosce. Forti di una maggioranza ottenuta con una legge elettorale bollata di incostituzionalità dalla Corte più elevata della Repubblica e pertanto non valida, questi avventurieri del politichese vogliono assoggettare al loro potere la nostra libertà di informare e di comunicare, dopo aver asservito e ridotto a melma l'informazione giornalistica, oramai avvilita al ruolo di SLURP SLURP delle loro non riverite chiappe, e delle TV nazionali, che propagandano indecentemente come oro le loro nequizie ed il loro letame. 
La ignobile vicenda delle spaccature del partito che fu una cosa seria quando aveva ben altri uomini al comando -uomini appunto e non omuncoli- conclusasi con le molteplici ed infinite scissioni a catena del cesso aveva il solo scopo di funzionare come specchietto per le allodole agli occhi di quello che costoro considerano un popolo di imbecilli, cioè noi tutti. Obnubilato il popolo sovrano da questa misera istoria, speravano costoro di poter fare i comodi loro siccome fanno i ladri di galline che nottetempo si involano con la preda nascosta sotto un braccio.
Quello che li metteva in ansia era l'informazione della rete degli onesti cittadini che il solo scopo hanno di informare altri onesti cittadini delle magagne che vengono coperte da un manto di falsità e di ipocrisia, come se il cittadino medio italiano abbia tre narici al naso, tutte e tre otturate dal fetore che dai banchi di Montecitorio, di Palazzo Madama e dei Palazzi che contano di Roma si innalza al cielo e ammorba l'aria. 
Questo DDL di cui si è avuta notizia vuole appunto mettere la mordacchia a tutti noi blogger, colpevoli di non essere in servizio di vassallaggio degli onorevoli molto disonorati, che stanno smontando una nazione antichissima e piena di glorie e di valori, che sono poi quelli consacrati da tre Guerre di Indipendenza e dalla Resistenza.
Con questo grido di sdegno noi blogger indichiamo a voi tutti, cittadini italiani, il tentativo di liberticidio, perché di questo si tratta: vogliono che voi marciate compatti in questo mare di sterco puzzolente osannando il grande capo degli usurpatori, che mentre la nazione vacilla sempre più sull'orlo della catastrofe, con gente nostra buttata in strada, ridotta in miseria e nelle strade chiudono i negozi e le aziende da sempre italiane vengono svendute agli stranieri, costui dicevo se ne sta al sole della California, lontano dalla mischia, tanto i suoi scherani sanno come fare per riportarlo al potere.
Questa nostra protesta è il primissimo passo per una rivoluzione, che ci auguriamo spazzi via per sempre la marmaglia dal potere, liberando gli autentici valori del popolo nostro, che sono l'inventiva, la sincerità, l'onestà la volontà di crescere liberi e di lasciare libera questa terra per i nostri figli e per i figli dei nostri figli.
Grazie a chi ha avuto la pazienza di leggermi fino in fondo.

Vincenzo Iacoponi Malavisi

25 commenti:

  1. Non ce devono rompe le balle... 'sti politicanti da strapazzo.. sono completamente inadeguati al loro lavoro, ma vorrebbero sopprimere il nostro: alimentatori di sogni... ma che ne sanno... che ne sanno dico io?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se capissero qualcosa se ne sarebbero andati da parecchio, ma invece ce staranno sulle balle chisà ancora quanto.

      Elimina
  2. Risvegliare le coscienze, questo è lo scopo primario anche di questa iniziativa. La gente deve non solo sapere ma rendersi anche profondamente conto dei rischi insiti in questo ddl non solo alla libertà nel web ma a quella in generale. Ecco perché aderire a questa iniziativa è fondamentale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non mi preme salvare le mie chiappe, ma quelle della gente che pensa solo al calcio, alle donne ed al Carnevale, trascurando i problemi seri, e sono tantissimi, per trasendatezza mentale, per menefreghismo, per sufficienza.
      Speriamo di svegliarli in tempo.

      Elimina
  3. La libertà è un diritto e va sempre sostenuta, al di fuori di ogni orientamento politico.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difenderla è un dovere. Far vedere a chi è cieco per scelta dove si andrebbe a finire con l'indifferenza.Se ci riuscissi mi sentirei contento.

      Elimina
  4. La libertà è un bene irrinunciabile e molto molto importante.
    Io ho pubblicato il mio piccolo post speriamo che questa assurda proposta venga cestinata quanto prima
    Mi spaventa la china che stanno prendendo le cose in Italia
    Speriamo in bene .....
    Nuova follower del tuo blog spero che anche tu decide di diventare follower del mio blog
    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può rinunciare a tanto, quasi a tutto, ma non alla libertà. Sarebbe come rinunciare a respirare.
      Considerami un follower, ma trovo difficoltà con google +.
      Ora vado a vedere.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Io invece ho un BNC...un buco nel cervello :)))
      Ho dimenticato la password e non mi fa andare avanti.
      Grazie a te, comunque insisto.

      Elimina
  6. Non esiste la libertà di parola senza la libertà di poterla diffondere. Manteniamo la libertà di Internet.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le due cose sono assolutamente legate e connesse.
      Ciao

      Elimina
  7. Sempre incisivo, tu!
    Se t'interessa...
    PETIZIONE
    "Senato della Repubblica Italiana: NO al bavaglio dell'informazione on-line ! NO al DDL gambaro !".
    Ecco il link:
    https://www.change.org/p/senato-della-repubblica-italiana-no-al-bavaglio-dell-informazione-on-line-no-al-ddl-gambaro?utm_medium=email&utm_source=notification&utm_campaign=petition_signer_receipt&share_context=signature_receipt&recruiter=371500108

    RispondiElimina
  8. Incisivi si deve essere, sempre che basti.
    Ho fatto na faticaccia a ricopià tutta quella monnezza, ma se serve qualcosa firmo e come se firmo.

    RispondiElimina
  9. Ciao Vincenzo,
    secondo me il DDL Gambaro è una specie di provocazione...se tutti tacessero loro andrebbero avanti, ma non è così,"signori miei"!
    Saluti
    Marilena
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non lo so, ma non credo che si siano limitati a provocare. Ci stanno provando. Va tenuto conto del fatto che per certa classe di politicanti il popolo è pecorone, indifferente e poco intelligente. "Panem et circenses" dicevano ceri imperatori dell'antica Roma imperiale. Questi pensano esattamente lo stesso: "date a questi pecoroni, San Remo, lo sport pallonaro, belle femmine seminude alla TV e fateli magnà, che questi se fanno fa quello che volemo noiantri". Hanno dimenticato i quattro milioni di disoccupati e l gnte "normale" non i barboni che cominciano a cercare tra i rifiuti per trovare qualcosa da mettere sotto i denti.
      Bisogna tenere la guardia sempre molto alta e le chiappe al riparo di un muro.

      Elimina
  10. Ci provano Vincenzo, ogni tanto provano ad imbavagliarci...e noi facciamo sentire la nostra voce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo fa un certo effetto sentir digrignare i denti a te che sei così poetica e delicata, ma così si deve fare. Se credono di avere trovato dei mollaccioni vengano ad azzannare che lasceranno i loro dentacci dentro i nostri muscoli.

      Elimina
  11. "Delicato" come è giusto che tu sia!
    Ottimo post. Io ho condiviso, e non riuscendo a fare un post, ho inserito il banner sul mio blog.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma io sento le cose a pelle e non mi riesce di essere diplomatico, forma garbata per intendere accomodante e remissivo. Ho preferito avere poco ed essere me stesso, piuttosto che avere tanto e dover togliermi la maschera ogni notte prima di andare a letto.
      Dopo passo sul tuo blog, tanto so dove si trova: in fondo a detra, dopo la salitella, giù per la scalinata, la prima porta a sinistra. Ci vediamo lì. Ciao.

      Elimina
  12. La penso esattamente come te, ma tu l'hai detto davvero con un bellissimo post! Bello il tuo blog, piacere di averlo conosciuto :)

    RispondiElimina
  13. Voglio usare questo mezzo per far sapere al mondo che tutta la speranza non è persa Rimanere incinta dopo che i tubi sono bloccati e bruciati, so che l'IVF e l'inversione potrebbero aiutare, ma troppo costano, non posso permettermi neanche a me aggiungere un altro bambino alla mia famiglia che stava provando per 5 anni, fino a quando non mi sono imbattuto in Dr. Agbarzara TEMPLE, che ha lanciato un incantesimo di gravidanza / fertilità per me e ho incinta. spero che le donne là fuori che stanno attraversando le stesse paure e le preoccupazioni che ho attraversato in PREGNANTE, troverai il tuo contatto e sarai felice come me, mentre lo faccio qui su questo sito e la soluzione verrà a loro quando li contattano. Grazie e Dio vi benedica per raggiungerlo tramite: ( agbazara@gmail.com )

    RispondiElimina